Informativa ai sensi dell'art. 13 del Regolamento UE 2016/679 del 27 aprile 2016
Questo sito utilizza cookie di terze parti per conoscere le tue preferenze ed inviarti pubblicità in linea con i tuoi interessi.
Per ulteriori informazioni o per negare il consenso a questi cookie, accedi alla Informativa estesa sull'utilizzo dei cookie - Cookie policy.
Cliccando su "Accetto", scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookies in conformità con la nostra Cookie policy.

ifrc3

                                                                                                                                                                                                                                                       WebMaster Raffaele Ascione

Storia Del Comitato

Il Comitato Locale CRI dei Monti Prenestini è stato costituito il 18 giugno 2012 e nasce da un progetto di intenti e in una fase di ristrutturazione della CRI, il cui decreto di riordino è stato approvato lo scorso 28 settembre e prende origine dall'area geografica nella quale si estende e cioè “I Monti Prenestini”. Il territorio di competenza comprende i Comuni di Palestrina, Castel San Pietro Romano, Capranica Prenestina, Rocca di Cave, Cave e Labico.
La parola d'ordine è
“impegno”
 
270 ug2k28e9.b
 
per realizzare un progetto piuttosto ambizioso; un progetto basato sui principi di solidarietà, inclusione sociale e rispetto dei diritti umani. Vogliamo essere vicini alle persone che più ne hanno bisogno, ai più deboli,, ai più vulnerabili e a tutti quelli che vivono nel disagio sociale. E' proprio a questo contesto che rivolgiamo una particolare attenzione per cercare di fornire una serie di servizi in stretta collaborazione con i Servizi Sociali dei vari Comuni e con le altre Associazioni ed Enti operanti nel sociale.
 
L'obiettivo principale è quello di fare rete, cioè di costruire una “rete della solidarietà” e di mettere quindi a disposizione dell'intera Comunità tutte le risorse disponibili. Una grande rappresentanza del nostro organico è formata dai giovani che stanno portando avanti una serie di iniziative rivolte appunto ad una fascia giovane; come ad esempio, la prevenzione e al recupero della devianza giovanile, la sensibilizzazione alla donazione volontaria del sangue (Club 25), alla promozione dei principi della “non violenza” e del contrasto al bullismo.
 
E' proprio ai giovani, che rappresentano il presente della società, voglio rivolgere un appello di adesione al nostro Movimento,per poter essere gli agenti del cambiamento interno della Comunità e promotori della cultura della cittadinanza attiva.
 
Un ultimo appello non può che essere rivolto alle Istituzioni, agli Enti Locali ed alle Aziende presenti nel territorio; “abbiamo bisogno di voi”, del vostro sostegno sia istituzionale che economico. Abbiamo bisogno della vostra condivisione, di mezzi e attrezzature per realizzare questo importante progetto; noi disponiamo solo delle braccia, della testa e soprattutto del CUORE.
 

indirizzo